Scritto da Virginia

die04

Chi è Diego Caverzasi? Abbiamo passato un pomeriggio insieme a lui e lo abbiamo torturato con un pò di domande per conoscerlo meglio e visto la sua bici da vicino!

3 aggettivi per descrivere chi sei...
Preciso calcolatore pazzo! Ahahah
Da quanto tempo vai in bici/ quando hai iniziato?
Vado in bici da sempre, credo da quando ho 2 anni, ad 8 anni però ho scoperto questo sport che ho iniziato a praticare in un piccolo park a pochi minuti da casa. A 12 anni feci il mio primo contest proprio lì e mi portò a scoprire l’esistenza di altri rider provenienti da tutt’Italia e altri contest simile al mio. 
Negli anni successivi ho iniziato a girare e partecipare a quasi tutte le competizioni in Italia.
 Nel 2010 ho ho fatto la mia prima presenza all’FMB World Tour a Riva del Garda, che mi ha permesso di guadagnare i primi punti in classifica e fare tutti gli altri eventi in giro per il mondo.

I tuoi punti di forza e le tue debolezze?
Per fare questo sport bisogna essere convinti di quello che si fa, senza ripensamenti e senza farsi spaventare dalle conseguenze. Sono testardo, sfacciato e sprezzante del pericolo, tutte e tre queste caratteristiche sono mie alleate anche se spesso sono un problema nella vita di tutti i giorni.

Non è facile incastrare vita reale e vita da atleta.

die06

Quante bici hai avuto e a quale ti sei affezionato di più? Gli dai un nome?
Non ne ho idea, probabilmente troppe dato che ogni anno ne cambio almeno 2. La mia preferita da Dirt è stata quella che ho usato nella stagione 2018, la Beddo Sway disegnata da Marius Hoppensack, mio grande amico e leggenda della mountain bike, con il mio aiuto e consiglio su alcune chicche che rendono questo telaio il migliore in assoluto.
Trick preferito?
Negli ultimi anni mi sono affezionato ai Frontflip :D

E’ una rotazione che ho imparato nel 2010 ed odiato per 4 anni, ma ora siamo buoni amici!
 Vista la difficolta e quanto tempo ci ho messo per impararlo (circa 7 anni) e solo 4/5 al mondo sanno farlo, direi che il mio trick preferito è Frontflip Tailwhip!
La domanda dell’anno è: 29” o 27.5”?
A me piacevano le 26" ahahah ma purtroppo non possiamo fermare il progresso! Non ho mai avuto occasione di provare una 29" ma vista la mia statura ed il modo in cui uso le bici, credo che una 27.5" per me sia più che sufficiente.
Cosa monti sulla tua bici?
Ovviamente solo il meglio ragazzi! Da quest’anno girerò per Giant Italy, al momento sto attendendo la bici da dirt ma tutto il resto dei componenti saranno gli stessi.
Quindi al momento monto un telaio Beddo Sway, ruote Industry Nine Enduro 305 da 26”... scorrono che è un piacer
Pedali HT AE03 per avere il massimo del grip ed il minor peso possibile, Forcella Formula 35 prototipo appositamente studiato per me con un idraulica particolare.
 Freno Formula Cura a due pistoni con il Trixer di Trickstuff, il cosidetto Gyro o Rotor da bmx, ma idraulico!

Manopole Sensus, belle morbide e vanno bene per le mie piccole man. Tutto il resto dei componenti è carbon.

die01

die02

die03

Ricordo più bello del 2019
Sinceramente non mi ricordo! Ahaha penso il momento esatto in cui sono atterrato dall’ultimo Step Down al Joyride.
Il 2019 è stato un anno molto negativo dal punto di vista delle gare, infortuni, cadute, run buttate via per un trick mancato… un sacco di momenti brutti che mi hanno fatto perdere posizioni in classifica ma anche confidenza.

Quel momento a Whistler mi sentivo finalmente bene e dopo alcuni mesi sono riuscito a completare la run che avevo pianificato per intero senza errori. Ero al settimo cielo mentre scendevo verso la fine del Boneyard verso il pubblico e urlavo come un pazzo!!
Raccontami la tua caduta peggiore
La mia caduta peggiore… Ne ho fatte tante brutte ed ho anche spaccato un po’ di ossa, ma la più brutta che ho fatto è sicuramente stata quella al Crankworx di Innsbruck nel 2018. Durante la finale volevo fare la mia prima run molto tranquilla per piazzarmi a metà classifica e portare a casa più punti possibili nel caso in cui che la seconda run fosse andata male.
 Così sono partito con una run molto basica per il mio livello ed ero molto rilassato, troppo rilassato. Arrivato al quinto salto, una hip a destra, dovevo fare Flipwhip, un trick banale per me.
Ero talmente sciolto che nel calciare il telaio ho lasciato indietro la gamba destra che è stata colpita dalla ruota posteriore rallentando la rotazione. Tutta la rotazione è diventata strana ed insolita ma comunque mi sentivo sotto controllo perché avevo localizzato l’errore immediatamente. Purtroppo al momento di mettere il piede destro sul pedale, l'ho completamente mancato per la scorretta posizione, la gamba è finita tra il telaio e la ruota anteriore ed in quel momento mi sono veramente c***** in mano!
Ricordo che mentre cadevo pensavo che mi sarei spaccato entrambe le gambe. 
Atterro quasi dritto mi sbilancio e vengo fiondato dalla bici al suolo direttamente sulla scapola destra e nuca, perdo i sensi per l’impatto per un 20 secondi poi mi riattivo con i medici che nel frattempo stavano arrivando. Una volta capito che ero intero mi rialzo e mi sentivo quasi bene a parte un po’ di dolore alla spalla, quindi mi incammino verso la bici per la seconda run ma dopo solo 10m perdo quasi totalmente la vista e la testa inizia a scoppiarmi.

Risultato: la vista mi è tornata completamente 2 ore dopo mentre il mal di testa se né andato dopo 4 lunghi giorni!
Quali sono i tuoi progetti per la prossima stagione?
La mia situazione attuale nel FMB non è delle migliori. Lo scorso anno ho avuto un infortunio a Rotorua e non ho partecipato alla finale, così ho perso punti in classifica finendo 17°, ma per poter partecipare ai Crankworx bisogna essere nella top 12.
 L' obiettivo principale è rientrare nei 12, cercando di piazzarmi meglio possibile al primo contest Gold della stagione e consolidare la mia posizione in classifica generale.
 Quest’anno punterò anche sul freeride perché ho altre idee per il futuro.
Vorresti andare al Rampage?
Sì! Vorrei andarci un giorno e ci sto lavorando. Il progetto video è solo l’inizio della strada che dovrò percorrere per poterci arrivare, poi se mi vorranno andrò al Proving Grounds che dall’anno scorso è l’evento di qualifica per il Rampage dove vengono messi in palio 3 posti.
 Una volta lì dovrò giocarmi il tutto per tutto se voglio arrivarci quest’anno, altrimenti vedrò di ritentare l’anno prossimo. 

Passeremo presto a trovarti! :)

die07