Spiazzi di Gromo BikePark.

La nostra stagione è iniziata con una bellissima giornata al bike park di Spiazzi di Gromo, un comune della Val Seriana di circa 1.300 abitanti in provincia di Bergamo.
Potete trovare la camera usata su NILOX.COM e guardare il nostro spot qui: VIDEO 
Il progetto nasce sei anni fa insieme al team Pik&Pala, portando alla luce dei percorsi di Downhill di una gara che ormai erano stati ricoperti dalla vegetazione.


Il team di Spiazzi è composto da Piero, Mauri e Bruno.
Grazie ai permessi rilasciati dal Comune di Gromo il team ha potuto utilizzare mezzi meccanici per la manutenzione dei tracciati, permettendo di migliorare e rendere più sicuri i trails.
Abbiamo anche potuto conoscere il titolare Angelo Testa di 83 anni, il quale ha idee giovanili e si impegna per rendere felici noi giovani e garantire un afflusso di turismo a Spiazzi! Grazie Angelo!



Ora parliamo dei trails: la conformazione rocciosa delle Prealpi favorisce un terreno roccioso e con letti di radici, perfetto per il Downhill and Enduro.
Dalla seggiovia inizia il primo tracciato "Grom De Fer": un trail flow adatto a tutti, pieno di curve curate nei minimi dettagli e rettilinei dove si può raggiungere elevate velocità.
Per i più esperti ci sono anche alcuni salti posizionati sulla sinistra del tracciato, per consentire anche al beginner di percorrere il sentiero senza problemi.
A metà della " Grom De Fer" partono due varianti: la blu e la rossa.



La prima variante è la AVERT1 che ha un tracciato flow, abbastanza difficile per i beginners, ma anche tecnico per gli esperti.
Sul percorso sono presenti diversi salti e drops e curve tecniche su un terreno fatto da terra mista a ghiaia per favorire un flow morbido, veloce e drenante in caso di bagnato.
Nel 2015 il tracciato è stato utilizzato per la prima gara del campionato italiano Gravitalia confermato per il 1 Maggio del 2016.
Abbiamo trovato trails curati e puliti, si è visto il lavoro di manutenzione e di pulizia che viene fatto regolarmente.



La seconda Variante è la AVERT2: la parola d'ordine è CURVE.
Durante il 2015 il tracciato è stato ampiamente rinnovato ed il fondo è molto pulito e scorrevole.
Curve e controcurve ma anche punti tecnici con radici, perfette per pompare la bici ma anche sgepparle.
Le doti drenanti del terreno e il taglio di alberi da parte dei boscaioli comunali hanno reso il percorso perfetto per quando piove.



Grazie al lavoro del Team possiamo trovare pezzi flow ma anche più tecnici, perfetti per migliorare le qualità ma anche l'allenamento degli avambracci.
Consigliamo questo bike park per i riders che voglio affinare la tecnica su tracciati che ti permettono sia di aumentare il tuo livello di guida che prendere sempre più fiducia su radici e sassi.

Potete guardare alcuni video qui: VIDEO1  VIDEO2  VIDEO3







Quoted Words

CIT-01.png

Utilizziamo alcuni cookies per garantire la migliore esperienza sul sito. Se continuate a navigarlo, confermate che siete d'accordo.